Bando di concorso 2021/2022: le innovazioni sulle procedure

Palermo, 14 giugno 2021

Il Consiglio di Amministrazione dell’ERSU Palermo, nella seduta di venerdì 11 giugno scorso, ha deliberato all’unanimità il nuovo Bando di Concorso per borse di studio, altri contributi economici e servizi (posti letto e servizio mensa) per il prossimo anno accademico 2021/2022. La partecipazione al bando sarà possibile sul sito www.ersupalermo.it da domani martedì 15 giugno 2021 (dalle ore 9,00).

 

“Sarà un bando all’insegna della semplificazione e dell’innovazione digitale – anticipa il presidente dell’ERSU, Giuseppe Di Miceli – per andare incontro, sempre di più, alle esigenze degli studenti universitari e per rendere il più possibile agevole la partecipazione e non lasciare indietro nessuno. Apprezziamo – come C. di A. – lo sforzo fatto dalla dirigenza e dalla macchina amministrativa dell’Ersu che ha saputo adeguarsi alle innovazioni richieste dal C. di A. stesso e all’atto di indirizzo fatto agli ERSU siciliani dall’assessore regionale dell’Istruzione e formazione, Roberto Lagalla, nella direzione dell’innovazione e della semplificazione amministrativa”.

 

Di seguito, le principali novità procedurali introdotte, nel nuovo bando di concorso rispetto allo scorso anno accademico, tutte volte alla semplificazione e alla innovazione digitale.

 

  1. Accesso al portale studenti esclusivamente con le credenziali SPID

Gli studenti maggiorenni in possesso di un documento di identità rilasciato dalle autorità italiane (es. Carta di identità) e gli studenti internazionali che dichiarano la residenza in Italia, accedono all’area riservata del portale dei servizi online dell’Ente, dove è resa disponibile la procedura online per richiedere i benefici a.a. 2021/2022, utilizzando esclusivamente SPID.

 

Per sapere cosa fare per ottenere SPID, consulta il sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale collegandoVi al seguente link https://www.spid.gov.it/richiedi-spid

Per maggiori informazioni collegarsi su www.spid.gov.it

In deroga, gli studenti internazionali in possesso esclusivamente di un documento di identità rilasciato dalle autorità del proprio Paese e non residenti in Italia, e gli studenti minorenni, per richiedere i benefici, accedono all’area riservata attraverso le credenziali già in loro possesso, o in mancanza di queste, possono ottenerle (username e password) effettuando l’apposita registrazione al portale studenti.

Richiedere i benefici utilizzando SPID sarà più semplice e più vantaggioso.

 

  1. La “precompilata” a.a. 2021/22

L’Ente, anche quest’anno accademico, rende disponibile la “Richiesta benefici a.a. 2021/22 precompilata”. Per predisporla, acquisisce:

  • dal Sistema Pubblico di Identità Digitale o dalla banca dati UNIPA (per coloro i quali accedono al portale studenti con le credenziali username e password) , i dati personali forniti in sede di registrazione (dati anagrafici, codice fiscale, residenza, ecc…);
  • dalla banca dati INPS, i dati reddituali e patrimoniali riportati nell’Attestazione ISEE valida per le prestazioni per il diritto allo studio universitario (requisito economico-patrimoniale necessario per partecipare al concorso), nei casi di nuclei familiari residenti in Italia o residenti all’estero ma con redditi/patrimoni in Italia (l’Ente rileva i dati dall’ultima DSU-Dichiarazione Sostitutiva Unica completa ed attestata);
  • dalla banca dati dell’Ente, il codice IBAN attivo a cui saranno effettuati i pagamenti e/o i rimborsi.

Da quest’anno accademico, l’Ente acquisisce anche dalla banca dati dello “Scarlatti” di Palermo, oltre che da quella dell’UNIPA, i dati di merito ricavabili dal piano di studi (requisito di merito necessario per partecipare al concorso) dei richiedenti UNIPA e SCARLATTI che intendono iscriversi ad anni successivi al primo (l’Ente rileva dal piano di studio aggiornato alla data di compilazione della richiesta benefici, il numero di cfu previsti dal piano di studi per ogni anno, il numero dei cfu sostenuti/convalidati e registrati alla data del 10 agosto 2021, la media aritmetica dei voti e il numero delle lodi).

 

  1. Invio esclusivamente online della richiesta benefici

Come lo scorso anno, coloro i quali accedono al portale studenti con le credenziali username e password (…e speriamo siano in pochi!), utilizzano la tecnologia OTP (One Time Password), il codice temporaneo inviato via sms sul dispositivo mobile, da inserire durante la procedura online per confermare l’operazione richiesta. La domanda di borsa di studio, compilata online e validata mediante OTP, deve essere regolarizzata: entro i termini previsti dal bando, a pena decadenza dal beneficio, sarà necessario caricare nella sezione “Fascicolo”, disponibile nella pagina personale dei servizi “ersuonline” del portale studenti, il documento d’identità e l’eventuale documentazione aggiuntiva valida ai fini concorsuali).

Quest’anno accademico, invece, è stato adottato un sistema ancora più semplice, ancora più veloce e…ancora più “smart:

Accedendo al portale studenti con SPID:

  • la richiesta benefici non si dovrà validare con OTP (si dovrà eseguire la sola fase di compilazione del modulo online e conferma);
  • se non si ha obbligo di presentare documentazione aggiuntiva valida ai fini concorsuali (es. ISEE parificato, certificato di invalidità, ecc…), la richiesta benefici non si dovrà regolarizzare. Essendo stati identificati con SPID, infatti, non si avrà l’obbligo di caricare il documento d’identità nel “Fascicolo” dell’area riservata del portale studenti.

 

  1. Bando unico con una sola linea di intervento

L’ERSU di Palermo, lo scorso anno accademico, aveva adottato il bando unico con due linee di intervento (Linea A e Linea B), proposta dall’ANDISU quale misura straordinaria legata all’emergenza Covid-19: limitatamente agli studenti che intendevano iscriversi per l’a.a. 2020/21 ad anni successivi al primo, potevano richiedere benefici sia coloro i quali erano in possesso del requisito di merito previsto dal bando (Linea A), sia coloro i quali erano in possesso del requisito di merito ridotto del cosiddetto “Bonus Covid” (Linea B).

Quest’anno accademico non ci sarà più la Linea B e, pertanto, potranno richiedere benefici esclusivamente coloro i quali saranno in possesso del requisito di merito, alla data del 10 agosto 2021, previsto dal bando.

 

  1. Aggiornamento “Fascicolo” dell’area riservata del portale studenti

Lo scorso anno, abbiamo creato la sezione “Fascicolo” nella vostra area riservata del portale studenti: una sorta di “contenitore” dove avete caricato e reso a noi disponibile il vostro documento d’identità e l’eventuale documentazione aggiuntiva (es. certificato invalidità, sentenza di separazione/divorzio, permesso di soggiorno, ecc…) necessaria ai fini concorsuali.

Ebbene, quest’anno raccoglieremo i frutti di ciò che abbiamo seminato lo scorso anno e, una volta che i suddetti documenti sono in nostro possesso, se ancora in corso di validità, saranno ritenuti validi ai fini concorsuali.

Attenzione: Vi rimane l’obbligo di tenere i documenti sempre aggiornati e, pertanto, se gli stessi sono scaduti, provvedete immediatamente a caricare la nuova documentazione nella sezione “Fascicolo” della vostra area riservata del portale studenti…la procedura online è sempre disponibile.

 

 

  1. Servizio “avvisi di cortesia

Uno degli obiettivi strategici dell’Ente è quello di ampliare/potenziare i canali di comunicazione in armonia con l’evoluzione del contesto normativo e tecnologico.

E’ stato, pertanto, sviluppato un sistema di messaggistica istantanea grazie alla quale le comunicazioni dell’Ente Vi giungeranno direttamente nella sezione “Notifiche” appositamente creata all’interno dell’area riservata del portale studenti: riceverete altresì un “avviso di cortesia” sul vostro cellulare e/o sulla vostra email che vi avvertirà dell’avvenuto deposito “telematico” nella vostra area personale del portale studenti, da parte dell’Ente, di comunicazioni che vi riguarderanno.

 

  1. Servizio abitativo

Da quest’anno, contestualmente alla domanda di borsa di studio, gli studenti “fuori sede” potranno richiedere il servizio abitativo-posto letto (posto letto gratuito presso una delle residenze universitarie gestite dall’ERSU Palermo, fino ad esaurimento dei posti messi a concorso, o di altre strutture che si dovessero rendere disponibili) oppure optare per la locazione di una privata abitazione (“Contributo alloggio”) e presentare, entro i termini e nelle modalità previste dal bando, la “Dichiarazione di locazione”.

La richiesta del servizio abitativo-posto letto potrà essere effettuata anche successivamente, presentando il “Modulo di rettifica/integrazione dati”, nelle modalità e nei termini previsti dal bando.

Chi sceglierà il posto letto potrà optare per il “contributo alloggio” presentando entro i termini e nelle modalità previste dal bando, la “Dichiarazione di locazione”. Chi sceglierà il “contributo alloggio”, invece, scaduti i termini per la presentazione del “Modulo di rettifica/integrazione dati”, non potrà più optare per il posto letto.

 

  1. Procedura assegnazione posti letto anticipata

Fino allo scorso anno, pubblicavamo le graduatorie posto letto a fine ottobre e procedevamo con le assegnazioni dai primi di novembre.

Quest’anno contiamo di pubblicare le graduatorie del servizio abitativo-posto letto, sia per gli studenti di primo anno che per quelli di anni successivi, entro il 30 settembre.

Di conseguenza, a partire dal 1° ottobre (con un mese di anticipo), procederemo con le assegnazioni dei posti letto.

 

  1. Contatti

Per eventuali informazioni e/o chiarimenti, l’ERSU risponde (dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 19:30):

  • al telefono 091.6541111 (Contact Center);
  • alle email borse@ersupalermo.it;
  • alla LIVE CHAT, presente su Notify, il Portale dedicato alla comunicazione istituzionale dell’Ente;
  • via whatsapp al n. 3398765382.

 

L’ERSU riceve anche per appuntamento (prenota un appuntamento online).

 

Ti potrebbe interessare... More from author

Carattere leggibile
Contrasto Elevato