IN ARRIVO 1,6 MILIONI DI EURO PER IL PAGAMENTO DI 400 EURO A CIRCA 4MILA IDONEI DELL’ANNO ACCADEMICO 2019/20

Palermo, 18 maggio 2020

L’anno scorso, per dare risposte immediate alle esigenze degli studenti, in difficoltà durante il lockdown, l’ERSU di Palermo (oltre al pagamento di circa 6mila borse di studio) ha proceduto al pagamento di 4.425 studenti risultati idonei al concorso per la borsa di studio cui è stato attribuito un assegno di 400 euro quale assegno straordinario emergenziale; inoltre, a tutti i 1.282 fuorisede risultati idonei era stato anche assegnato un contributo alloggiativo fino a 1.300 euro.

“Un aiuto per la grave situazione sanitaria ed economica verificatasi l’anno scorso – dichiara il presidente dell’ERSU Palermo, Giuseppe Di Miceli – che verrà adesso integrato, anche per il perdurare della situazione e per dare un concreto sostegno alle famiglie, con ulteriori 400 euro per i circa 4mila studenti rimasti idonei (tra studenti che hanno avuto nel frattempo la borsa di studio o che hanno perso il requisito). Fra qualche giorno, l’assessorato regionale dell’Istruzione procederà all’accredito delle somme e gli uffici dell’Ersu – conclude il presidente Giuseppe Di Miceli – procederanno all’avvio delle procedure per la liquidazione dei mandati agli studenti”.

Nel giro di alcune settimane dall’accredito delle somme, quindi, i circa 4mila studenti interessati (soggetti risultati idonei al concorso per le borse di studio anno accademico 2019/2020) riceveranno l’assegno di 400 euro.

I benefici dell’ERSU sono destinati alla platea degli studenti universitari e dell’alta formazione artistica e musicale: dell’Università degli Studi di Palermo e dell’università pubblica non statale LUMSA di Palermo; delle accademie di Belle Arti di Palermo, “Kandinskij” di Trapani, “Abadir” di San Martino delle Scale, “Michelangelo” di Agrigento; dei conservatori di Musica “Bellini” di Palermo, “Scontrino” di Trapani, “Toscanini” di Ribera.

Ti potrebbe interessare... More from author

Carattere leggibile
Contrasto Elevato