Faq

FAQ
(DOMANDE FREQUENTI)

Borse di Studio

Cosa sono le borse di studio?
Le borse di studio sono dei benefici monetari che l’Ersu eroga in favore degli studenti universitari che rientrano nei requisiti previsti dal bando di concorso.
Come vengono stilate le graduatorie di Borse di studio?
Per gli studenti che si devono iscrivere al primo anno, le graduatorie vengono generate in base al reddito, senza alcuna differenziazione per facoltà e corsi di studio, ossia in modo decrescente di punteggio calcolato sulla base dell’ISEEU (più basso è l’ISEEU più si ha la possibilità di vincere una borsa di studio). A parità di ISEEU, la posizione in graduatoria è determinata in ordine crescente di ISPEU e, successivamente, decrescente di età. Per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, le graduatorie vengono generate per anno di corso e corso di laurea in base al merito (numero crediti o esami, media di voti, numero lodi di ciascun studente). Più alto è il punteggio calcolato in base al merito più possibilità si ha di vincere una borsa di studio, a parità di merito, la posizione in graduatoria è determinata in riferimento al valore crescente di ISEEU. A parità di ISEEU prevale l’età anagrafica in ordine decrescente.
Che differenza c’è tra il vincitore di borsa di studio e l’idoneo?
Il vincitore di borsa di studio, oltre ad ottenere la borsa di studio ha diritto all’esenzione dalle tasse universitarie, mentre l’idoneo ha solamente l’esenzione dalle tasse.
Come vengono pagate le borse di studio?
Per gli studenti iscritti al primo anno, le borse di studio vengono pagate in due rate. La prima rata entro 60 giorni dalla pubblicazione della graduatorie definitive, la seconda rata in genere viene sempre pagata intorno al mese di maggio dell’anno successivo, in quanto lo studente di primo anno ha degli adempimenti da rispettare. Per gli studenti iscritti ad anni successivi al primo, le borse di studio vengono pagate in due rate, la prima rata entro 60 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie definitive, la seconda entro l’estate dell’anno successivo a quello in cui si fa la richiesta.
Quali sono gli adempimenti che lo studente di primo anno vincitore di borsa di studio deve rispettare?
Lo studente di primo anno vincitore di borsa di studio, per ottenere la seconda rata, è tenuto a conseguire 15 Cfu (40% crediti previsti per lo studente iscritto ad un corso di specializzazione-Sissis) entro il 10 Agosto dell’anno accademico in cui fa la richiesta; nel caso in cui non dovesse riuscire a conseguire tale merito non avrà la seconda rata e dovrà comunque mantenere la prima dando 20 Cfu (50% crediti previsti per lo studente iscritto ad un corso di specializzazione-Sissis) entro il 30 Novembre dell’anno accademico in cui fa la richiesta, in caso contrario dovrà restituire la prima rata.
Quali sono gli adempimenti che lo studente di primo anno idoneo di borsa di studio deve rispettare?
Lo studente di primo anno idoneo di borsa di studio è tenuto a conseguire 15 Cfu (40% crediti previsti per lo studente iscritto ad un corso di specializzazione-Sissis) entro il 10 Agosto dell’anno accademico in cui fa la richiesta, per mantenere l’idoneità ed il conseguente diritto all’esenzione totale dalle tasse universitarie; nel caso in cui non dovesse riuscire a conseguire tale merito dovrà comunque sostenere 20 Cfu (50% crediti previsti per lo studente iscritto ad un corso di specializzazione-Sissis) entro il 30 Novembre dell’anno successivo a quello in cui fa la richiesta per mantenere l’idoneità ai benefici e il conseguente diritto all’esenzione parziale dalle tasse universitarie. In caso contrario, dovrà regolarizzare l’iscrizione pagando il resto delle tasse da cui era stato esentato.
Come vengono determinati gli importi delle borse di studio?
Gli importi delle borse di studio variano in base al fatto che lo studente sia in sede, pendolare o fuori sede ed in base al fatto che l’ISEEU dello studente sia inferiore o uguale ai 2/3 del limite oppure compreso fra i 2/3 ed il limite.
Che modalità di pagamento della borse di studio lo studente può scegliere?
Lo studente può scegliere tra l’accredito sul conto corrente o mandato bancario personale con quietanza diretta. Nel primo caso dovrà avere un conto a lui intestato, su cui accreditare l’importo della borsa di studio e fornire il numero di C/c, l’ABI, il CAB, il CIN; nel secondo caso potrà personalmente riscuotere la somma della borsa di studio presso la Banca tesoreria dell’Ersu.


Servizi culturali

Quali sono i servizi culturali offerti dall’ERSU?
L’Ersu offre agli studenti servizi culturali di due tipi: – quelli direttamente gestiti dell’Ente quali biblioteca, sala ascolto musica, videoteca,emeroteca e sala lettura, aule di informatica; – quelli in convenzione con enti esterni: abbonamenti ai teatri, corsi di lingue e di informatica.
Come si accede alle attività culturali gestite dall’ERSU?
Lo studente può recarsi direttamente presso le strutture che si trovano all’interno dei pensionati San Saverio e Santi Romano, munito di libretto universitario ed accedere gratuitamente ai servizi.
Come si fa un abbonamento al teatro o un’ iscrizione ai corsi?
Lo studente dovrà recarsi all’Ufficio cultura, presso il Pensionato San Saverio in via di Cristina n.39, e compilare l’apposito modulo, munito di copia del documento di identità valido e della ricevuta attestante l’avvenuto pagamento delle tasse di iscrizione o certificato d’iscrizione.
Chi può usufruire dei servizi culturali?
Tutti gli studenti universitari, compresi gli specializzandi ed i dottorandi, regolarmente iscritti all’Università di Palermo.
Che agevolazioni sono previste?
Chi non partecipa al bando di concorso ERSU ha diritto 30% di sconto sul costo totale, mentre lo studente vincitore o idoneo di borsa di studio al 70% di sconto.


Servizi di ristorazione

Come si usufruisce del servizio mensa universitario?
L’accesso alle mense universitarie è possibile utilizzando una tessera magnetica, il cosidetto “tesserino mensa” che dà diritto allo studente di consumare i pasti a prezzi ridotti secondo le modalità assegnate dall’ufficio competente.
Quali sono le mense universitarie?
Le mense di Palermo sono quattro e si trovano nella zona di viale delle Scienze, nei pressi della cittadella universitaria.


Alloggi

Chi può utilizzare gli alloggi non riservati agli studenti universitari?
Professori universitari, ricercatori, studenti iscritti ad università straniere ed italiane, insomma chiunque frequenti, anche per brevi periodi, l’università di Palermo per motivi di studio o di lavoro.
A chi indirizzare la richiesta di ospitalità?
Basta inviare un fax al n.091 6545920 indirizzato a Unità Operativa 2^ Residenze universitarie o una e.mail a residenze@ersupalermo.it.
Quanto costa un posto nelle residenze universitarie?
Nella Foresteria dell’Hotel de France (piccole suites), con cambio biancheria da letto e da bagno, € 30,00 la singola – € 50,00 la doppia Nella Foresteria di Casa del Goliardo (quinto piano con aria condizionata) con cambio biancheria da letto e da bagno , € 25,00 la singola – € 20,00 la doppia . Tariffe mensili: € 400,00 al mese la singola, € 600,00 al mese la doppia. Ospiti provenienti da paesi in via di sviluppo: € 10,00 la singola – € 15,00 la doppia. Nelle residenze Casa Biscottari, Schiavuzzo, Chiaramonte, Casa Accoglienza, SS. Nunziata (prossima apertura) con cambio biancheria da letto: Docenti singola € 15,00 – doppia € 25,00. Studenti singola € 10,00 – doppia € 15,00 Ospiti provenienti da paesi in via di sviluppo stanza singola o doppia € 7,00 a persona. Residenza universitaria Santi Romano singola o doppia senza bagno, con fornitura di biancheria da letto, € 7,00 Residenza universitaria San Saverio singola o doppia con o senza bagno, con fornitura di biancheria da letto, € 7,00.
Chi può accedere al posto letto?
Gli studenti fuori sede iscritti all’università di Palermo che partecipano al bando di concorso per l’attribuzione dei benefici bandito ogni anno dall’ERSU.
Come faccio a sapere se ho vinto il posto letto e quando e dove devo presentarmi? 
Con la pubblicazione della graduatoria definitiva, gli studenti vincitori e in seguito gli idonei verranno convocati o con telegramma o con e.mail o con una telefonata. Le accettazioni del posto letto si fanno prevalentememnte presso la Direzione della residenza Santi Romano, comunque nella convocazione viene sempre specificato dove e quando presentarsi.
Se non si può partecipare al bando di concorso per mancanza di merito, non si ha nessuna possibilità di avere un posto letto? 
Se, dopo avere assegnato tutti i posti ai vincitori e agli idonei di posto letto che hanno partecipato al bando di concorso, dovessero rimanere posti liberi si procederà ad un nuovo bando solo per l’assegnazione dei posti letto ancora liberi.

Ti potrebbe interessare... More from author