Chiarimenti sul servizio abitativo a.a. 2019/20

L’Ersu informa che si riscontrano delle domande frequenti relativamente al servizio abitativo offerto dall’ente e regolamentato dal Bando di concorso per l’attribuzione di borse di studio, altri contributi economici e servizi per il diritto allo studio universitario per l’a.a. 2019/20.

Dal bando di concorso 2019/20, la quota monetaria relativa al servizio abitativo (impropriamente detto contributo alloggio) non è concesso a tutti gli assegnatari di borsa di studio fuori sede, ma agli assegnatari di borsa di studio che:

1) hanno richiesto, oltre alla borsa di studio, anche il servizio abitativo contestualmente alla richiesta benefici o che lo hanno aggiunto presentando il “Modulo di rettifica/integrazione dati” nelle modalità e nei termini previsti dal bando;

2) sono risultati idonei non assegnatari di posto letto nelle graduatorie servizio abitativo pubblicate entro il 31 ottobre 2019;

3) di conseguenza, hanno presentato manifestazione d’interesse al servizio abitativo nelle modalità e nei termini previsti dal bando;

4) nonostante lo scorrimento delle graduatorie, sono risultati ancora idonei non assegnatari del servizio abitativo per indisponibilità posti letto;

5) hanno presentato la Dichiarazione di locazione, nelle modalità e nei termini previsti dal bando, ai fini dell’acquisizione dello status di fuori sede.

Il servizio abitativo consiste nell’assegnazione di un posto letto gratuito presso una delle residenze universitarie gestite dall’ERSU Palermo, fino ad esaurimento dei posti messi a concorso.

In sintesi, dopo la prima assegnazione e il successivo scorrimento, gli studenti assegnatari di borsa di studio che sono rimasti idonei per il servizio abitativo per indisponibilità posti letto (sarebbero coloro i quali avranno manifestato il proprio interesse al servizio nelle modalità e nei termini previsti dal bando e che non sono stati dichiarati decaduti/rinunciatari), se presenteranno la “Dichiarazione di locazione” nelle modalità e nei termini previsti dal bando, avranno diritto anche alla quota monetaria relativa al servizio abitativo (gli importi sono riportati nella tab. 9 in appendice al bando).

Gli assegnatari di borsa di studio, frequentanti sedi di corso prive di residenze universitarie, che avranno richiesto il servizio abitativo, non dovranno confermare il servizio abitativo con la manifestazione di interesse, ma avranno diritto alla quota monetaria del servizio abitativo se presenteranno regolare Dichiarazione di locazione nelle modalità e nei termini previsti dal bando.

Gli assegnatari di borsa di studio che non avranno richiesto il servizio abitativo o che non hanno presentato la manifestazione d’interesse o che non avranno accettato il posto letto (in questi ultimi due casi saranno dichiarati decaduti dal beneficio), non avranno diritto alla quota monetaria relativa al servizio abitativo, ma acquisiranno comunque lo status di fuori sede ai fini del servizio ristorazione, se presenteranno regolare Dichiarazione di locazione nelle modalità e nei termini previsti dal bando.
Per eventuali ulteriori chiarimenti contattare l’URP o l’Ufficio Concorsi e Benefici:
Sede PALERMO Tel. 091.6546050/6056 email borse@ersupalermo.it
Sede decentrata di AGRIGENTO Tel. 091.6542104
Sede decentrata di CALTANISSETTA Tel. 091.6549002

Ti potrebbe interessare... More from author