Chi siamo

IMG_2645
L’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario di Palermo, istituito dalla Regione Sicilia in sostituzione della disciolta Opera Universitaria, in attuazione della Legge Regionale n. 20 del 25 novembre 2002 recante “Interventi per l’attuazione del diritto allo studio universitario in Sicilia”, è l’Ente della Regione Siciliana che attua gli interventi per il Diritto allo Studio Universitario destinati agli studenti iscritti presso le seguenti istituzioni universitarie:
– Università degli Studi di Palermo
– Accademia di BB.AA. di Palermo
– Accademia di BB.AA. “Kandinskij” di Trapani
– Accademia di BB.AA. e del Restauro “Abadir” di San Martino delle Scale
– Accademia di BB.AA. “Michelangelo” di Agrigento
– Conservatorio di Musica “Bellini” di Palermo
– Conservatorio di Musica “Scontrino” di Trapani
– Istituto Musicale “Toscanini” di Ribera.

Gli interventi per il Diritto allo studio universitario attuati dall’ERSU di Palermo, attribuiti per concorso, rivolti agli studenti “capaci e meritevoli ma privi di mezzi economici”, sono:

  • borse di studio e sussidi straordinari (contributi monetari),
  • servizi residenziali (posti letto presso le residenze universitarie per gli studenti fuori sede).

Gli interventi per il Diritto allo studio universitario attuati dall’ERSU di Palermo, extraconcorso, rivolti alla generalità degli studenti:

  • servizi ristorazione (pasti presso le mense universitarie),
  • servizi culturali (contributi monetari per l’acquisto di abbonamenti ai teatri e/o per la partecipazione a corsi di lingue straniere).

Il Bando di concorso per l’attribuzione di borse e servizi per diritto allo studio universitario è pubblicato annualmente, generalmente nel mese di luglio, prima dell’inizio dell’anno accademico. E’ disponibile nella sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale dell’Ente.

Per approfondimenti, consulta il Bando di Concorso per l’a.a. 2016/17 o la Carta dei Servizi dell’ERSU di Palermo

Per eventuali chiarimenti contattare l’Ufficio Relazione con il Pubblico